Le principali ricerche nell’ambito del benessere dei giovani con disturbo dello spettro autistico (ASD) sono concordi nell’affermare che la partecipazione e l’integrazione nella comunità sono fattori molto influenti sulla qualità della loro vita. Tuttavia, al momento non sono presenti formazioni e risorse specifiche per le organizzazioni e gli operatori giovanili su come includere i ragazzi con ASD nelle loro attività. 

Per colmare questa lacuna e aumentare l’attenzione sulle iniziative comunitarie volte all’inclusione, è necessario dotare le organizzazioni giovanili locali e comunitarie di conoscenze e competenze adeguate a poter adattare i loro servizi all’esigenza presente e futura di sostenere lo sviluppo psicosociale e l’indipendenza delle persone con ASD. 

Il progetto YouthASD risponderà a queste esigenze analizzando i diversi contesti dei Paesi partner e sviluppando una formazione volta a promuovere la partecipazione dei giovani con ASD alle attività delle organizzazioni giovanili. L’obiettivo del progetto è, da un lato, indagare i bisogni dei giovani con ASD e, dall’altro lato, sostenere le organizzazioni nell’inclusione dei giovani con ASD nelle loro iniziative, fornendo un’opportunità di formazione e approcci utili agli operatori giovanili e a tutto il personale coinvolto. 

Nei suoi 24 mesi di durata, il progetto svilupperà, implementerà e testerà: 

1. Una guida per le organizzazioni giovanili sulle disposizioni organizzative da adottare e sulle strategie da attuare per attrarre e includere in modo sicuro i giovani con disturbi dello spettro autistico nelle loro attività; 

2. Una metodologia di inclusione e un programma di formazione per operatori giovanili volto alla creazione di proposte e ambienti adeguati a ragazzi con ASD; 

3. Una serie di attività inclusive che verranno sperimentate in ogni Paese partecipante e coinvolgeranno ragazzi neurotipici e ragazzi con ASD; 

4. Risorse online per organizzazioni e operatori giovanili sull’ASD che saranno liberamente accessibili attraverso la piattaforma del progetto e offriranno materiali di supporto e linee guida per l’implementazione di attività in accordo con i risultati del progetto. 

Le principali ricerche nell’ambito del benessere dei giovani con disturbo dello spettro autistico (ASD) sono concordi nell’affermare che la partecipazione e l’integrazione nella comunità sono fattori molto influenti sulla qualità della loro vita. Tuttavia, al momento non sono presenti formazioni e risorse specifiche per le organizzazioni e gli operatori giovanili su come includere i ragazzi con ASD nelle loro attività. 

Per colmare questa lacuna e aumentare l’attenzione sulle iniziative comunitarie volte all’inclusione, è necessario dotare le organizzazioni giovanili locali e comunitarie di conoscenze e competenze adeguate a poter adattare i loro servizi all’esigenza presente e futura di sostenere lo sviluppo psicosociale e l’indipendenza delle persone con ASD. 

Il progetto YouthASD risponderà a queste esigenze analizzando i diversi contesti dei Paesi partner e sviluppando una formazione volta a promuovere la partecipazione dei giovani con ASD alle attività delle organizzazioni giovanili. L’obiettivo del progetto è, da un lato, indagare i bisogni dei giovani con ASD e, dall’altro lato, sostenere le organizzazioni nell’inclusione dei giovani con ASD nelle loro iniziative, fornendo un’opportunità di formazione e approcci utili agli operatori giovanili e a tutto il personale coinvolto. 

Attualmente il progetto è nelle sue fasi iniziali e i partner hanno avuto l’opportunità di partecipare al meeting di lancio ad Aarhus (Danimarca) il 14 e 15 settembre 2022. Durante l’incontro, i partner si sono conosciuti, hanno potuto esplorare i rispettivi contesti nazionali e hanno concordato il programma di lavoro e i prossimi impegni. Dopo le attività iniziali di ricerca e analisi dei contesti nazionali, il partenariato sta ora procedendo alla creazione del primo prodotto, la guida rivolta alle organizzazioni giovanili. 

YouthASD coinvolge 5 partner di 5 Paesi diversi (Danimarca, Italia, Grecia, Cipro, Spagna): 

– SOSU Østjylland: ente di formazione professionale nell’area socio-sanitaria (DK). 

– ANZIANI E NON SOLO: organizzazione non profit che opera nel campo dell’innovazione sociale, del welfare e dell’inclusione sociale (IT) 

– KMOP: organizzazione con una vasta esperienza nella gestione diretta di servizi sociali e nell’implementazione di iniziative sociali (GR) 

– CARDET: centro indipendente senza scopo di lucro con competenze globali in materia di istruzione, inclusione, scienza, sviluppo professionale e competenze digitali (CY) 

– Fundació Mira’m: fondazione no-profit che lavora esclusivamente con persone affette da autismo e con le loro famiglie durante l’intero ciclo di vita (ES). 

Per maggiori informazioni, scarica:

Comunicato stampa completo
Volantino del progetto