Lo scorso 1° febbraio ha preso il via il progetto SOUND (Training Social and health
care prOfessionals in mUsic-based therapeutic iNterventions to support older people with
Dementia) che vede il coinvolgimento dell’IRCCS INRCA in qualità di coordinatore, sotto la guida
della Dott.ssa Sara Santini, Ricercatrice del Centro Studi e Ricerche Economico-Sociali per
l’Invecchiamento dell’IRCCS INRCA e violinista, oltre alla partecipazione di altri tre partner
europei provenienti da Portogallo, Belgio e Romania.


L’obiettivo ambizioso è quello di migliorare comportamento, umore, funzione cognitiva, memoria e
qualità di vita delle persone anziane che convivono con la demenza attraverso attività musicali, tra
cui canto in cerchio (Circle Activities e Singing Circle). Per raggiungerlo, i ricercatori saranno
affiancati da ONG e scuole di musica nella messa a punto di un percorso di formazione certificato e
di una serie di materiali, quali:
a) un curriculum formativo rivolto ad operatori socio-sanitari e caregiver informali sull’utilizzo
di attività musicali adattate ai bisogni specifici del target di riferimento;
b) un protocollo di intervento per anziani con demenza e caregiver familiari basato su attività
musicali che verrà testato con gli anziani;
c) una piattaforma digitale per l’apprendimento cooperativo, ad uso di operatori socio-sanitari,
anziani e caregiver informali;
d) una campagna di sensibilizzazione Europea basata sulle performances musicali svolte e
registrate durante l’intervento con le persone anziane e con i giovani studenti delle scuole di
musica coinvolte nel progetto, con l’obiettivo di contribuire all’educazione di comunità amiche
della demenza.


Per poter sviluppare la sperimentazione in Italia, oltre ad ANS-Anziani e non solo (Carpi-Modena) e
ACMO-Associazione Centro Musicale Orlandini (Ancona), saranno coinvolti i professionisti del
Centro Alzheimer dell’IRCCS INRCA (psicologi, psicoterapeuti, assistenti sociali, educatori, ecc.)
che, dopo essere stati formati col metodo SOUND, guideranno la sperimentazione con gli utenti, al
fine di misurare gli effetti dell’intervento su umore, memoria e funzioni cognitive.
La Responsabile Scientifica del progetto, Dott.ssa Sara Santini dichiara che: “Si tratta di un progetto
di portata nazionale ed Europea per migliorare la qualità della vita delle persone anziane con
Demenze. Il metodo SOUND per la formazione dei professionisti socio-sanitari può essere replicato
in tutta Italia ed Europa e le competenze acquisite dai professionisti possono essere riconosciute e
certificate.”
Il Direttore U.O. Neurologia, Dott. Giuseppe Pelliccioni, dichiara:

“Ci auguriamo che il metodoSOUND possa rientrare presto nella formazione degli operatori socio-sanitari non solo all’IRCCS INRCA e che l’intervento possa divenire parte integrante dei servizi offerti alla crescente popolazione anziana affetta da demenza e ai loro caregiver familiari”.

Il comunicato stampa è disponibile in versione pdf, clicca qui per scaricare