LANCIO DEL PROGETTO “TOGETHER”

LANCIO DEL PROGETTO “TOGETHER”

Supportare i giovani caregiver attraverso un approccio che coinvolga l’intera famiglia.

I giovani caregiver sono bambini e ragazzi con età inferiore ai 18 anni che forniscono cure, assistenza e sostegno a membri della propria famiglia con malattie croniche, fragilità, disabilità o che hanno problemi di salute mentale o dipendenza. Questi ragazzi si occupano delle numerose attività che l’assistere una persona cara in una situazione di bisogno comporta. Oltre ai compiti pratici quali la cura della casa, l’igiene personale, la gestione del budget familiare, essi si fanno carico anche del supporto emotivo.

Sebbene sia stato documentato che il prestare assistenza può anche avere un impatto positivo, vi sono numerose evidenze che mostrano come questo ruolo possa avere sui giovani caregiver un impatto negativo in termini di benessere fisico e psicologico, vita sociale, rendimento scolastico ed opportunità di lavoro.

Attualmente, in alcuni contesti, vi è ancora una scarsa consapevolezza del fenomeno e capacità di identificare i giovani caregiver, molti dei quali restano invisibili senza poter ricevere adeguato supporto.

In alcune famiglie, non si riesce ad associare un ragazzo o una ragazza al ruolo di caregiver e d’altro canto, va sottolineato che essi stessi, spesso, non si identificano come tali.

Non di meno, si riscontra un certo grado di riluttanza, o persino timore, da parte delle famiglie nel rivelare le responsabilità di assistenza di cui investono i ragazzi.

È perciò fondamentale affrontare la questione a livello europeo, supportando i giovani caregiver e le loro famiglie verso una comunicazione aperta che faccia emergere i bisogni e sostenga i ragazzi che assumono il ruolo di cura familiare.

I nostri progetti Erasmus+ in pillole

Qual è l’obiettivo di TOGETHER?

Il progetto TOGETHER finanziato dal programma Erasmus+, nel corso dei suoi 24 mesi di durata mira a sensibilizzare sul tema dei giovani caregiver, attivando delle azioni mirate anche al nucleo familiare di appartenenza.

Verranno quindi messi in campo delle attività finalizzate al sostegno dei giovani caregiver ed interventi rivolti ai professionisti affinché adottino un approccio che coinvolga l’intera famiglia, favorendo la comunicazione sulla relazione di cura che, elemento da non tralasciare, coinvolga anche la persona assistita.

Il programma verrà attuato attraverso una serie di strumenti:

1) Il materiale di sensibilizzazione per informare giovani e adulti su quanto sia importante cooperare e sostenersi a vicenda quando c’è una responsabilità di cura in famiglia;

2) Una proposta per un workshop formativo per giovani caregiver e le loro famiglie, con l’obiettivo di stimolare un dialogo aperto riguardo l’assistenza prestata, l’impatto che questa può avere sul giovane caregiver e come l’intera famiglia può supportarsi a vicenda;

3) Un programma e-learning per professionisti al fine di promuovere un approccio che coinvolga l’intera famiglia nel supporto fornito al giovane caregiver.

Il nostro obiettivo finale è quello di avere un impatto positivo sulle famiglie al fine di incoraggiarle a supportare i giovani caregiver, ridurre gli effetti negativi che possono derivare dai compiti di cura, aumentando il benessere dei giovani, la loro inclusione sociale e il coinvolgimento della comunità.

Foto di copertina: CDC on Unsplash